);

ORMONI BIOIDENTICI 29 GENNAIO 2022

 

Sempre maggiore è l’interesse nei confronti degli ormoni bioidentici, ovvero chimicamente uguali a quelli prodotti fisiologicamente dal nostro corpo, utilizzati in diverse branche mediche, dall’Anti-Aging alla medicina del Benessere, dall’Endocrinologia alla Psiconeuroimmunologia.

Gli ormoni bio-identici vengono utilizzati in caso di carenza di ormoni o di gruppi di ormoni, documentati in seguito ad esami specifici. L’obiettivo della terapia ormonale sostitutiva con ormoni bio-identici è quello di alleviare i sintomi causati dalla diminuzione nella produzione di ormoni da parte dell’individuo e ridurre l’incidenza di malattie legale agli squilibri ormonali, cercando di mantenere un equilibrio raggiungendo i normali processi naturali del corpo.

PER INFORMAZIONI SUL CORSO DI FORMAZIONE SUGLI ORMONI BIOIDENTICI  VAI A QUESTA PAGINA >>>>

Quali sono gli Ormoni Bioidentici maggiormente utilizzati?

Tra gli ormoni bioidentici troviamo gli ormoni sessuali (come estradiolo, estriolo, progesterone, DHEA, pregnenolone e testosterone) gli ormoni tiroidei (assunti mediante estratto di tiroide secca suina) e gli ormoni pineali (melatonina, metossitriptamina e pinealina).

Estrogeni: pelle, corpo e benessere

Gli estrogeni giocano un ruolo molto importante nel mantenere lo stato di benessere e di salute del corpo dei capelli e della pelle. Sono fondamentali anche per la salute ormonale dell’uomo. I dati in nostro possesso ad oggi ci portano a dire che diminuiscono addirittura il rischio di tumori al seno. Essi comprendono EstroneEstriolo ed Estradiolo. Estradiolo ed Estriolo sono spesso prescritti come BIEST (biestrogeni). I benefici degli estrogeni si possono riassumere in:

  • Aiutano a ridurre l’incidenza dell’osteoporosi e dell’osteopenia;
  • Riduzione dei sintomi in menopausa;
  • Riduzione della perdita di collagene;
  • Rallentare la comparsa di placche aterosclerotiche precoci;
  • Miglioramento della atrofia urogenitale;
  • Effetto positivo sulla riparazione muscolare.

Testosterone: l’ormone sessuale

È il principale ormone sessuale nell’uomo responsabile della comparsa dei caratteri maschili. Anche le donne lo producono. E’ ormai risaputo che i livelli di testosterone calano a partire dai 40 – 50 anni. Questo calo è associato ad un declino delle capacità fisiche sessuali cognitive e nell’uomo a prevenire le malattie cardiovascolari, l’ipertrofia prostatica e alla sindrome metabolica con aumento di grasso viscerale.

La somministrazione di Testosterone naturale bioidentico migliora la libidola forza dell’erezionela massa muscolarela forza fisica, diminuisce il tessuto adiposo e aumenta la densità ossea oltre a migliorare la capacità decisionale e la memoria.

DHEA: Energia, vitalità e giovinezza

È un ormone molto importante non solo per i benefici che apporta all’organismo ma perché nel corpo viene trasformato in EstrogenoProgesterone e TestosteroneIl DHEA aumenta l’energia e la sensazione di vitalità tanto da essere chiamato l’ormone della giovinezza. I benefici sono anche miglioramento delle funzioni cognitive e il rafforzamento del sistema immunitario nonché l’aumento della densità ossea. Negli USA non è considerato un farmaco ed è venduto come integratore alimentare.

Progesterone: l’ormone della felicità

È l’ormone femminile che deve essere bilanciato con gli estrogeni. E’ chiamato l’ormone della felicità dato che è in grado di migliorare lo stato d’animo di una persona e il senso di benessere percepito. Lo squilibrio di Progesterone può causare infertilità, ansietà ed irritabilità.

Una carenza di Progesterone si può verificare già nella perimenopausa cioè in quella fase che può essere di molti anni precedenti alla menopausa in questo caso la produzione estrogenica porta a sintomi quali insonniaansiaritenzione idricaaumento di peso. Si possono ovviare a queste situazioni semplicemente assumendo il progesterone dal 14° al 28° giorno del ciclo. I benefici dell’utilizzo dell’ormone bioidentico Progesterone:

  • Protezione contro l’osteoporosi;
  • Miglioramento dei sintomi premestruali;
  • Protezione contro il tumore al seno;
  • Mantenimento dello spessore dell’utero;
  • Miglioramento delle normali funzionalità diuretiche;
  • Stimolazione della metabolizzazione dei grassi per produrre energia;
  • Naturale antidepressivo;
  • Aiuta la normale funzionalità della tiroide.

Melatonina: un sonno migliore, ma non solo

La Melatonina induce profondo rilassamento a livello muscolare e di nervi il che implica una migliore qualità del sonno. Regola i ritmi circadiani del corpo e di conseguenza anche la produzione ormonale delle varie ghiandole endocrine che sono legate ai ritmi cronologici del tempo: circadiani, circamensili, circaannuali, funge quindi un po’ come “direttore d’orchestra” delle ghiandole endocrine, inoltre ha un forte potere antiossidante.

Da alcuni non è ritenuto un vero e proprio ormone ma un regolatore di tutti i ritmi biologici. Secondo un recente studio la Melatonina andrebbe a riparare la membrana mitocondriale. Questa infatti col tempo va incontro a una perdita di funzionalità diminuendo il potenziale d’azione tra ambiente endo ed extracellulare. La Melatonina, andando a ripristinare le normali funzionalità delle membrane garantisce nuovamente la produzione di ATP da parte dei mitocondri.

Vie di somministrazione per gli ormoni bioidentici

Tutti gli ormoni bioidentici richiedono numerose accortezze per quanto riguarda il metodo di somministrazione al fine di garantirne la massima biodisponibilità. Le vie di somministrazine utilizzate in ambito ormonale sono sicuramente: la via transdermica, la via sublinguale (l’innovativa formulazione in lozenges), la via vaginale, la via orale.

Con queste formulazioni è possibile evitare il metabolismo di primo passaggio e garantire picchi ematici simili a quelli fisiologici degli ormoni prodotti dal nostro corpo.

PER INFORMAZIONI  SUL CORSO DI FORMAZIONE SUGLI ORMONI BIOIDENTICI VAI A QUESTA PAGINA >>>> 

 

No Comments

Post A Comment