Il significato della PNEI in oncologia - Prof. Enzo Soresi - 360 Gradi Eventi
15765
post-template-default,single,single-post,postid-15765,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_advanced_footer_responsive_1000,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Il significato della PNEI in oncologia – Prof. Enzo Soresi

Per circa 30 anni, Il prof. Soresi, si è impegnato  nella diagnosi e terapia dei tumori polmonari presso la divisione di pneumologia dell’ospedale Ca’ Granda di Niguarda (MI).  In particolare uno di questi, noto come microcitoma o small cell lung cancer, è stata la fonte della sua maggiore attività scientifica. Negli anni ’70, si pensava  di poterlo guarire con pochi cicli di chemioterapia, mentre in realtà, dopo la sua apparente remissione completa, si è appurato come il tumore ricompariva in altri organi sotto forma metastatica, assumendo quasi l’andamento di una malattia sistemica.

Come racconta il Professor Soresi, fu proprio questo tipo di tumore ad avvicinalo, dopo la sua dimissione dall’ospedale avvenuta nel 1998,  al tema della PNEI (Psico Neuro Endocrino Immunologia). La PNEI spiega infatti perfettamente come avvengono le comunicazioni fra sistema nervoso centrale, sistema neuroendocrino e sistema immunitario e approfondisce il colloquio psiche –soma, l’importanza della relazione medico paziente, l’effetto placebo e l’effetto nocebo.

Citando l’immunologo Blalock si può affermare che “… Il sistema immunitario e neuroendocrino, rappresentano un circuito di informazioni integrate che comunica con legami recettoriali. La possibilità di decifrare un comune linguaggio biochimico fra cervello, sistema immunitario e sistema neuroendocrino apre nuove vie interpretative su tutto il comportamento biologico “.

Nella sua relazione pomeridiana che terrà il 3 Marzo 2019 durante il 3° Convegno di Oncologia Integrata di Modena. Il Prof. Soresi  presenterà alcuni casi di guarigioni o di lunga sopravvivenza che si potrebbero definire “miracolosi “ che sono bene interpretabili invece alla luce delle conoscenze  della PNEI, parlerà inoltre dell’effetto placebo, e del metodo Simonton  a cui da anni indirizza i suoi pazienti oncologici affinchè  possano essere aiutati a potenziare le aspettative terapeutiche , affrontando la malattia con maggiore serenità e determinazione.

Il titolo del 3 Convegno che si svolgerà come ogni anno c/o il Forum Monzani a Modena  il 3 Marzo sarà: Genetica  e Medicina Integrata in Oncologia e Psiconcologia: come utilizzare la mappa del nostro DNA per traguardi di prevenzione e salute. Anche quest’anno l’iniziativa avrà la direzione scientifica del prof. Beniamino Palmieri dell’Università di Modena.

Programma

Iscrizioni

Per accreditamenti stampa o per richiedere la cartella stampa scrivere a: ufficiostampa@360gradieventi.info

—————————

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

360GradiEventi srls     

Claudia Boni 338/6250217     

Manuela Bottazzi 348/5210031  

e-mail:  info@360gradieventi.info

 

SEGRETERIA SCIENTIFICA:

Prof. Roncati, Dr. Giordani, Dr.ssa Maria Vadalà (Unimore)

tel. 059/4222483 –  e-mail: maria.vadala@unimore.it

No Comments

Post A Comment