);
Genomica in oncologia: strategie per la scelta terapeutica - Prof. Maurizio Simmaco - 360 Gradi Eventi
15769
post-template-default,single,single-post,postid-15769,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_advanced_footer_responsive_1000,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Genomica in oncologia: strategie per la scelta terapeutica – Prof. Maurizio Simmaco

Le terapie antitumorali avvengono ovunque sempre secondo precisi protocolli, ma le reazioni individuali ai farmaci, come ben sappiamo, sono spesso le più diverse in base a soggetti differenti. E questo vale non solo per i farmaci ma anche per gli alimenti, e per le altre sostanze con le quali veniamo a contatto quotidianamente. Si può affermare che tutto ciò dipenda dal patrimonio genetico di ciascuno.

Come giustamente spiega il Prof. Simmaco, responsabile del laboratorio di Diagnostica Molecolare Avanzata dell’Ospedale S. Andrea Di Roma,   occorre uscire dalla logica dell’essere tutti uguali davanti alla stessa patologia. Bisogna adottare la terapia a misura del paziente. Ognuno di noi è un’entità unica e irripetibile, quindi la filosofia della medicina moderna non può fondarsi sugli standard e sulle statistiche dell’uomo medio, ma è indispensabile valutare l’uomo che è di fronte a noi.

Questo tipo di approccio esiste già, si chiama “Medicina Personalizzata” e si basa sullo sviluppo di tecniche genetiche mirate che consentono di individuare e formulare dosaggi personalizzati di farmaci in modo che questi possano venire meglio metabolizzati senza effetti collaterali o reazioni avverse per i pazienti.

Si parte da un semplice prelievo di sangue, dal quale poi si estrae il Dna dai linfociti e in breve, si può leggere nel Dna quale sia la capacità di tolleranza del singolo paziente di metabolizzare e di eliminare alcuni farmaci, consentendo di individualizzare l’offerta terapeutica.

A oggi, ricorda il Prof. Simmaco, che è anche Segretario nazionale della Simep (Società Italiana Medicina Personalizzata), si sta assistendo a una rapida discesa dei prezzi per quanto riguarda la Genomica, che assomiglia a quanto sta accadendo in altri settori come l’informatica e la telefonia. Tutto ciò si traduce in enormi vantaggi sia per il paziente, che può usufruire di percorsi diagnostici e terapeutici di precisione, che per il Servizio Sanitario Nazionale che può trarne risparmi economici considerevoli.

Proprio di questo argomento, “Genomica in oncologia: strategie per la scelta terapeutica” ci parlerà  il Prof. Simmaco al 3° Convegno che si svolgerà come ogni anno c/o il Forum Monzani a Modena  il 3 Marzo dal titolo: Genetica  e Medicina Integrata in Oncologia e Psiconcologia: come utilizzare la mappa del nostro DNA per traguardi di prevenzione e salute.

Anche quest’anno l’iniziativa avrà la direzione scientifica del Prof. Beniamino Palmieri dell’Università di Modena.

Programma

Iscrizioni

Per accreditamenti stampa o per richiedere la cartella stampa scrivere a: ufficiostampa@360gradieventi.info

—————————

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA:

360GradiEventi srls     

Claudia Boni 338/6250217     

Manuela Bottazzi 348/5210031  

e-mail:  info@360gradieventi.info

 

SEGRETERIA SCIENTIFICA:

Prof. Roncati, Dr. Giordani, Dr.ssa Maria Vadalà (Unimore)

tel. 059/4222483 –  e-mail: maria.vadala@unimore.it

No Comments

Post A Comment